Land Rover Tour Sardegna – Quarta Tappa

LAND ROVER TOUR SARDEGNA – QUARTA TAPPA
OROSEI – MONTE TUTTAVISTA – GALTELLI CAPOCOMINO – SINISCOLA – OLBIA GOLFO ARANCI


Terminata la colazione siamo partiti per l’ultima tappa del tour seguendo in direzione Nord per l’appuntamento serale su Golfo Aranci e l’imbarco sulla nave che ci condurrà a casa.
Emozioni e paesaggi unici, costeggiando le cave del preziosissimo marmo Rosa di Orosei ai piedi del Monte Tuttavista, esportato in tutto il mondo. Una ricca e pregiata varietà di rocce, risalenti alle più diverse ere geologiche, come graniti, rocce vulcaniche e diverse qualità di marmo, uniche per colore, fantasie e resistenza, differenti da quelli di altre zone d’Italia e del mondo. Quando si guarda una lastra di Marmo di Orosei, si notano facilmente le venature chiare, di forma e dimensioni variabili, dovute alla sequenza di bancate calcaree e dolomitiche. Ma con uno sguardo più attento si possono apprezzare le caratteristiche che lo rendono davvero unico: la presenza di fossili di conchiglie, coralli e altri organismi. A questo si somma la sua grande resistenza e la notevole versatilità.

Siamo saliti in quota per raggiungere il punto più alto del Monte Tuttavista, dove, dopo una brevissima passeggiata abbiamo raggiunto la statua del Cristo Redentore in un panorama unico che spazia dalle fertili piane della Baronia al Golfo di Orosei fino a Capo Monte Santo.

Le montagne lasciano il posto all’infinita costa sarda che con le sue ombre e colori ci hanno accompagnato in una delle spiagge più belle del mediterraneo. Tra paesaggi dal sapore Western che ricordano l’Arizona abbiamo raggiunto Cala Liberotto. Un mare incantevole che domina tutti i suoi paesaggi capace di stupire con i suoi variegati scorci, incredibili trasparenze incorniciato da pinete, macchia mediterranea e scogli di granito rosa e basalto.

 

Abbiamo raggiunto le Dune di Capocomino un’area protetta di grande interesse naturalistico che proprio la perfetta conservazione del sistema dunale l’ha resa lo scenario ideale per l’ambientazione di diversi film, fra i quali: “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto”, di Lina Wertmüller (1974) e “Black Stallion” di Carroll Ballard (1979), prodotto da Francis Ford Coppola
Tappa d’obbligo per il pranzo ed una foto ricordo prima del trasferimento su asfalto presso Golfo Aranci per l’imbarco sulla Nave che ci ha condotti a Livorno per il rientro a casa.

 

 

0
    0
    Il tuo Carrello
    Il tuo Carrello è vuotoRitorno al negozio